Come lavare correttamente i tessuti: a mano e in lavatrice

Lavare a mano o in lavatrice

Saper trattare nel modo più corretto ogni capo non è sempre semplice: che decidiate di fare il vostro bucato a mano oppure utilizzare la lavatrice, in questo nuovo articolo voglio consigliarvi qualche accorgimento per una biancheria impeccabile!
Prima di inserire i capi in lavatrice, dividete i capi colorati da quelli chiari e pretrattate sempre le macchie ostinate con uno smacchiatore oppure sapone di Marsiglia. Svuotate le tasche, chiudete i bottoni e le cerniere e inserite l’intimo (comprese le calze così non spariranno magicamente!) in un sacchetto a rete oppure in una fedele da cuscino. Vi consiglio di non caricare troppo la vostra lavatrice: il vostro bucato risulterà più pulito e meno stropicciato. Per quanto riguarda le lenzuola, federe, tovaglioli e tovaglie procedere con un lavaggio “forte”(60/90 gradi), così come per la biancheria intima. Magliette in cotone, polo, pigiami, tute, felpe, pantaloni, jeans possono essere tranquillamente lavati a temperature più basse, come 40 o 30 gradi. Per i capi più delicati come la seta oppure per quanto riguarda le scarpe da ginnastica procedete pure con un lavaggio a freddo!
Se optate invece per il lavaggio a mano del vostro bucato, ricordatevi che l’ammollo dovrà essere breve per non rovinarlo ed in acqua fredda. I risciacqui dovranno essere abbondanti per eliminare il sapone ed evitate di strofinare troppo; per i capi colorati e delicati preparate l’acqua ad una temperatura di circa 30 gradi e sciogliete del sapone di Marsiglia in scaglie: immergete gli indumenti, e strofinatela delicatamente. Risciacquate fino ad eliminare la schiuma, strizzate e stendete all’aria. Se ci sono macchie ostinate, poneteci del detersivo e lasciate in ammollo per massimo un paio di ore: scompariranno per magia. Per i capi in lana ed in seta invece, lasciateli in ammollo per non più di 10 minuti, risciacquate e avvolgete gli indumenti in un telo di spugna e comprimete. Stendete poi i vostri vestiti su una superficie piana e lontana da fonti di calore.
L’idea in più è quella di imparare a leggere le etichette dei nostri indumenti, per non sbagliare: qui di seguito vi lascio una tabella davvero semplice, che vi aiuterà ad ottenere capi profumatissimi e al top!

tabella lavaggio lavatrice

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento